A EVGENNY KONNOV LA 31.ESIMA EDIZIONE

 In Concorso Pozzoli

Evgeny Konnov è il vincitore della 31.esima edizione del Concorso Pianistico Internazionale Ettore Pozzoli. Così ha deciso la Giuria al termine della serata finale celebratasi martedì primo ottobre nella prestigiosa cornice del Teatro San Rocco.

Sin dalle prove eliminatorie il ventisettenne pianista nativo dell’Uzbekistan ha dimostrato di avere qualità e maturità artistiche importanti e, in finale, ha convinto i giurati (ma anche il pubblico in sala, che massicciamente ha votato per lui facendogli vincere il premio speciale messo a disposizione da Casa Ricordi) con una bella esecuzione del Concerto in si bemolle opera 23 di Ciajkovskij.

Konnov ha regolato gli altri due finalisti, Andrei Leshkin ed Elia Cecino. Entrambi i giovanissimi contendenti (ventun anni il russo, diciotto il trevigiani) sono stati protagonisti di una prestazione molto apprezzata, ma hanno dovuto cedere il passo al più maturo Konnov.

E’ toccato a Leshkin aprire la serata della finale, anche lui impegnato con il Concerto in si bemolle opera 23, mentre Cecino ha proposto il Concerto in sol maggiore opera 58 di Beethoven. Nelle esecuzioni della finale, i solisti del pianoforte sono stati accompagnati dall’Orchestra Antonio Vivaldi di Morbegno diretta da Lorenzo Passerini.

Vincitore del Pozzolino 2018 (il concorso per pianisti Under 18 che viene proposto ad anni alterni rispetto al Concorso Pozzoli), Elia Cecino ha ricevuto un sostegno particolare dal pubblico ed ha ricevuto una ricca sequenza di premi speciali: Premio “Angelo e Mons. Giuseppe Biella” per la migliore esecuzione degli studi di Ettore Pozzoli, premio “Luigi Pontiggia” al più giovane semifinalista italiano, premio speciale offerto dall’Istituto Italiano di Cultura di Budapest al miglior classificato italiano.

Un premio speciale è stato attribuito anche ad Andrei Leshkin: il riconoscimento alla memoria di Giulio Confalonieri riservato al più giovane semifinalista straniero.

Un altro riconoscimento speciale, sponsorizzato dal Rotary Se.De.Ca., è stato attribuito al pianista ucraino Oleksii Kanke.

“Certamente la migliore edizione del Concorso Pozzoli a cui ho assistito da quando seguo la manifestazione”, ha detto il giurato e componente del Comitato Esecutivo Vincenzo Balzani. Il pubblico, presente numeroso a tutte le prove (molta curiosità ed attenzione ha riscosso anche il maxischemo allestito per l’occasione in piazza Risorgimento) e molto partecipe nella serata finale, ha confermato di aver particolarmente apprezzato la qualità artistica complessiva della manifestazione.

 

Post recenti
0

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca